Red Dot Award 2017

Il design vincente è intelligente e interattivo: Grandimpianti premiata con il Red Dot Award 2017

La famiglia di lavatrici GWH con il controllo Wavy si è aggiudicata il premio Red Dot – Product Design 2017, uno dei più prestigiosi riconoscimenti nel panorama del design mondiale. La giuria di esperti internazionali ha riconosciuto il valore progettuale di GWH Wavy scegliendola tra centinaia di altri prodotti presentati da aziende provenienti da ben 54 paesi.  Dopo la premiazione ufficiale, che si terrà il prossimo 3 luglio 2017 ad Essen in Germania, l’apparecchiatura sarà esposta per un anno al Red Dot Design Museum.

Red Dot Award 2017

Non è la prima volta che la nostra azienda si aggiudica questo ambito premio; già nel 2013 l’asciugatrice GD aveva conquistato la fiducia della giuria ed era stata apprezzata per le linee morbide e sinuose, l’ergonomia, la robustezza e la tecnologia intuitiva. Convinti di aver sviluppato un prodotto davvero fuori dal comune e di poter replicare quel successo, quest’anno la nostra azienda ha sottoposto a giudizio la nuova famiglia di lavatrici GWH con l’innovativo controllo Wavy.

Questo premio significa molto per noi, non solo per il prestigio, ma soprattutto perché conferma la nostra idea di aver creato un prodotto davvero innovativo. –  commenta Patrizia Terribile General Manager di Grandimpianti ILE – Un’apparecchiatura in cui il design non è semplice esercizio estetico, quanto piuttosto ergonomia, fruibilità e massima interazione.

 Il nostro obiettivo, infatti, è dar vita a prodotti che siano al passo con i tempi e in grado di risolvere le problematiche affrontate dai nostri clienti. – continua Patrizia – Un esempio in questo senso è proprio il nuovo controllo Wavy che, connesso al WavyCloud, permette di gestire anche da remoto in ogni momento e con la massima semplicità le diverse apparecchiature, adattandosi alla tipologia e al livello di conoscenza dell’operatore che utilizza la macchina.”

Grandimpianti vuole condividere questo premio con tutti coloro che, a vario titolo, hanno partecipato al progetto e grazie al cui contributo è stato possibile raggiungere questo importante riconoscimento.